Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia

Le necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO a partire dal 2004.

Necropoli di Tarquinia

Queste grandi necropoli etrusche testimoniano l’esistenza di diverse tipologie di pratiche funerarie praticate tra il IX e il I secolo a.C. e sono due delle più belle testimonianze del mondo etrusco, ovvero la civiltà urbana che visse nel nord del Mediterraneo, nei territori dell’Italia centrale che vanno dal Lazio alla Toscana. Nel complesso hanno fornito gran parte del materiale utile ai fini delle scoperte archeologiche legate a questa civiltà.
Alcune tombe incluse nel sito riconosciuto dall’Unesco sono monumentali, scolpite nella roccia e sormontate da imponenti tumuli. Molte presentano bassorilievi, mentre altre conservano notevoli pitture murali.

Necropoli della Banditaccia

La necropoli vicino a Cerveteri, conosciuta come Banditaccia, è estesa per 20 ettari e include migliaia di tombe disposte in un piano quasi urbano, con quartieri, strade e piazzette. Le tombe risalenti al IX sec. a.C. sono di vari tipi: trincee scavate nella roccia, tumuli o esemplari scavati nella roccia sotto forma di capanna o casa con splendidi dettagli architettonici.
La necropoli della Banditaccia, una della più grandi dell’antichità, venne concepita come una riproduzione della “città dei vivi”. Poiché ci restano solo poche testimonianze scritte sugli etruschi, questo sito rappresenta un eccezionale esempio dell’architettura domestica etrusca dalle origini fino al periodo ellenico.

Tomba dei rilievi, Cerveteri

La necropoli di Tarquinia, nota anche con il nome di Monterozzi, comprende 6 mila tombe scavate nella roccia ed è estesa su 130 ettari (è al momento il complesso più vasto mai conosciuto). È famosa soprattutto per le sue 200 tombe dipinte, la più antica delle quali risale al VII secolo a.C.: esse rappresentano l’unica importante testimonianza di arte classica del periodo pre-romano esistente nel bacino del Mediterraneo.

Tomba dei Leopardi, Tarquinia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...