La Chiesa dell’Ascensione a Kolomenskoye

La Chiesa dell’Ascensione a Kolomenskoye, in Russia, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1994. Pur essendo stata commissionata da uno zar, essa presenta le caratteristiche della più schietta architettura popolare russa. La sua struttura, infatti, è in pietra e legno come le isbe, abitazioni contadine delle steppe del nord, e la sua torre ha una forma appuntita. Si tratta di una testimonianza unica al mondo, visto che rappresenta uno stile che caratterizzò l’architettura russa nel XVI sec. e poi si estese a tutti i Paesi dell’Est Europa.

L’architettura popolare russa si distingue per la capacità di armonizzare volumi e proporzioni senza dimenticare l’eleganza delle forme che ben si integrano nel paesaggio naturale. Lungi dal copiare lo stile bizantino, essa adattò le sue linee alla tradizione nazionale e soprattutto alle durissime condizioni climatiche. Le aperture verso l’esterno furono ridotte al minimo, tanto che gli edifici assunsero quasi l’aspetto di fortezze militari; le finestre vennero posizionate in alto per proteggersi dal freddo e i davanzali furono inclinati verso il basso per far entrare più luce possibile. Venne accentuata anche l’inclinazione dei tetti in modo da far scivolare la neve.
A seconda del gusto affermatosi nelle varie epoche, la cupola bizantina a forma di semisfera fu sostituita da quella a bulbo o a piramide, ispirata quest’ultima ai primitivi edifici in legno. L’architettura russa risultò così un ibrido di stili, un po’ orientale e un po’ occidentale, caratterizzato da un’armonia imprevedibile, contraddittoria ma sostenuta da un piacevole senso delle proporzioni.

Tra il 1530 e il 1650 a Mosca, capitale dell’Impero, si procedette alla sostituzione della cupola bizantina con la struttura piramidale (shatior), secondo la tradizionale architettura in legno delle isbe. Eccezionalmente per queste costruzioni veniva usata anche la pietra, e le si arricchiva con una serie di decorazioni. Le isbe, e per estensione anche le chiese popolari, si adattavano alle condizioni climatiche e si inserivano armoniosamente nel paesaggio.
Le prime chiese, semplici isbe con una croce sul tetto o su una piccola torre, si ingrandirono fino a raggiungere un’altezza straordinaria, con tetti a forma di torre. E’ questo il caso della Chiesa dell’Ascensione a Kolomenskoye.
Alla fine del XVII sec. il clero ortodosso proibì queste coperture piramidali in quanto contrarie alla tradizione bizantina e ordinò che nel campo dell’architettura religiosa fosse usata la forma a cupola o a bulbo. La Chiesa dell’Ascensione fu fatta erigere da Basilio III, grand principe di Mosca e di tutta la Russia, per commemorare la nascita di suo figlio, Ivan il Terribile. Venne consacrata il 3 settembre 1532.

La pianta della Chiesa dell’Ascensione è a croce greca, con bracci di uguale lunghezza e piccole absidi tra i lati della facciata, espediente architettonico che dona alla chiesa una fisionomia poligonale con un movimentato gioco di rientranze e sporgenze di grande effetto decorativo.
Visto che tutto l’edificio posa su un basamento, si accede alla galleria esterna tramite tre scalinate coperte da tettoie, come si usava nell’architettura moscovita del XV sec. Sul lato occidentale della loggia coperta si trova l’entrata della chiesa.
Il corpo centrale è composto da tre parti: quella inferiore è un cubo con diverse rientranze e sporgenze; esso serve da sostegno a un ottagono, i cui muri salgono fino alla base del tetto. Quest’ultimo ha la forma di un torrione e termina con una cuspide che poggia su un tamburo.
L’interno della chiesa non è molto ampio perchè le pareti hanno uno spessore che va dai 3 ai 4 metri. Gli angoli sono decorati con piloni che riprendono i motivi ornamentali esterni.
Le Porte dello Zar (XV sec.) sono conservate al Museo di Kolomenskoye ed è tutto ciò che rimane dell’iconostasi originale. Otto archi partono dai pilastri e arrivano al tamburo ottagonale, creando così un passaggio graduale e fluido verso il tetto. I lati inclinati del tamburo poggiano su sporgenze in mattoni. La parte superiore misura 20 m. di altezza ed è particolarmente importante perché per la prima volta legno e pietra sono usati insieme nella costruzione di un tetto. Con un’altezza totale di 62 m., la Chiesa dell’Ascensione di Kolomenskoye è un capolavoro di eleganza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...