I laghi di Plitvice

Il Parco Nazionale del Laghi di Plitvice, in Croazia, è Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 1979. Il paesaggio e l’ambiente di Plitvice rappresentano uno scenario fantastico e unico al mondo. In una verde valle, tra montagne boscose, si snoda una successione di 16 laghi alimentati da ruscelli e sorgenti, collegati fra loro da cascate.

Nonostante la difficiel morfologia, la regione di Lika, dove si trovano i laghi di Plitvice, è stata popolata fin dall’età della pietra. I primi abitanti, allevatori e cacciatori, furono attratti dalla ricchezza di selvaggina, dall’abbondanza di acqua e dalla sicurezza garantita dalla foreste. Questa terra di frontiera venne occupata, nel corso dei secoli, da Traci, Celti, Romani, Turchi, Croati e Serbi. Fu rifugio di briganti e banditi e questa fama sinistra le ha permesso di mantenersi intatta fino ad oggi.

Geologicamente la regione risale a 280 milioni di anni fa, ma il parco nazionale del laghi di Plitvice venne istituito nel 1949 ed occupa una superficie di 33mila ettari. E’ situato in un bacino idrografico di circa 350 kq, caratterizzato da formazioni calcareo-dolomitiche, che in superficie danno origine a 16 laghi verde smeraldo (12 laghi superiori e i 4 laghi inferiori). Questi ultimi sono circondati da foreste lussureggianti e suggestive rocce carsiche e sono alimentati dal Fiume Nero e dal Fiume Bianco (Crna Rijeka e Bijela Rijeka), che nascono sulle montagne Kapela, ma anche da altre sorgenti sotterranee più piccole. Dall’incontro fra i due fiumi principali nasce il Korana che, superati i laghi, riceve le acque del Plitvice; fuori dal parco, il Korana si getta nel Saba, affluente del Danubio.
La cascata più imponente è la Veliki Slap, con i suoi 78 metri di altezza.

Plitvice offre al visitatore la possibilità di percorrere i boschi, ricchi di abeti bianchi, abeti rossi, faggi, betulle, ginepri, e di caprioli, cinghiali e orsi bruni. I boschi del parco ospitano 157 specie di uccelli, 50 specie di mammiferi, 20 tipi di pipistrelli, 321 specie di farfalle (76 diurne e 245 notturne) e tanti altri animali.
I Laghi di Plitvice sono visitabili, sia in estate che in inverno, percorrendo una ben segnalata rete di sentieri e ben 18 chilometri di passerelle di legno che donano all’atto di camminare a pelo d’acqua un fascino unico e indimenticabile. Per gli spostamenti all’interno del parco, vengono inoltre messi a disposizione dei turisti barche, battelli elettrici e un trenino.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...